vi parlo della mia Breva 1200

L'unico, autentico, inimitabile....
Rispondi
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

visto che non ho trovato un 3d ufficiale ne apro uno per parlarvi della mia moto (ma in caso gli admin-mod possono pure unire questa ad altre discussioni :ok: ), ovvero la Brevona 1200, presa nuova (essì, ogni tanto nella vita si fa qualche cavolata :asd: ) 4 anni fa, e a oggi ha sulle spalle 80 mila km tondi.

diciamo che cercavo una moto più comoda, turistica e con valigie, avevo la fissa per le Guzzi, c'era questa disponibile come ultimo pezzo -era già fuori produzione- e l'ho presa senza nemmeno pensarci troppo. in seguito ho imparato a ragionare di più sugli acquisti e ad agire meno di impulso, ma non mi sono mai pentito della scelta fatta.

vediamo, di estetica a me piace moltissimo, ancora oggi come il primo giorno, più delle Guzzi attuali, infatti se dovessi scegliere oggi punterei su altri marchi, è tutta originale, ho messo il cupolino della casa e le valigie del Norge, più capienti delle originali, in seguito ho aggiunto un bauletto Kappa 46 che avevo sulla moto precedente, quindi se considerate che giro e viaggio da solo nel 100% delle volte, ho una capacità di carico che mi basta e avanza.

qualità percepita: a me non pare una moto fatta male (e tendo a essere ipercritico, come avrete modo di scoprire tra poche righe...), le plastiche, la verniciatura, dopo diversi anni sono ancora messe bene. molto belli i cerchi marchesini, e anche facili da pulire, così come trovo davvero ottima la strumentazione, elegante e ben leggibile sempre, con un computer di bordo superiore anche a moto ben più moderne e blasonate.

però.....non è tutto oro quello che luccica, e mi sono fatto l'idea che in casa Guzzi se non si perdono in un bicchier d'acqua non sono contenti 8-) infatti alcuni particolari non sono granchè, vedi le fiancatine finto cromate del serbatoio, oppure, cosa abbastanza grave, le valigie dalle quali entra acqua come se piovesse, anche se ci butti sopra poche gocce da una bottiglia. da allagare la casa di quelli che le ha messe in circolazione :arrabbiato:

ergonomia: nel complesso è buona, il busto ha una moderata inclinazione che ti consente di scaricare parte del peso dalla colonna vertebrale senza affaticarti troppo polsi e schiena, però le pedane per me non sono posizionate benissimo, troppo alte (nemmeno fosse una sportiva da tempo sul giro!!) e alla lunga le gambe risultano quindi piegate più del dovuto.
la moto non è un fuscello, io comunque problemi di gestione del peso a oggi non ne ho mai avuti, però non ha un buon raggio di sterzata, quindi in manovra se la cava ma non eccelle.

e ora mettiamoci alla guida, dopo aver avviato il leggendario V2, ultima serie a 2v per cilindro...

-città: pessima, al limite dell'inguidabile per quello che mi riguarda. tra motore e cardano ai bassi è tutto uno strappo, uno strattone e la frizione non è leggerissima, insomma, io ci vado se proprio non ne posso fare a meno, comunque il meno possibile. in caso di viaggi che comprendono anche centri urbani o passaggi lenti può essere una tortura

-extraurbano: ora si ragiona :-) la moto si guida bene nel misto scorrevole, tratti curvi alternati a qualche dritto, dove hai modo di allungare bene le marce e goderti la coppia ai medi (diciamo intorno ai 4000 e passa). nello stretto credo che dipenda anche dal manico, io non sono un fenomeno e i tornantini davvero stretti non li ho mai aggrediti per bene. comunque dopo la revisione del mono ammortizzatore le cose sono molto migliorate.

-autostrada/trasferimenti: se la cava con dignità, il plexiglas protegge quanto basta anche ai 130-140 indicati (ovvio, una granturismo o una maxi enduro fa meglio), la moto resta comunque parecchio stabile anche a velocità più alte e diciamo un attimo extra-codice. a 120 indicati sta sui 4000 circa o poco più.

il motore da il meglio di sè nei regimi che vanno dai 3000 ai 6000, anche meno secondo me (oltre mi pare faccia più rumore che altro), intorno ai 4000 comincia a spingere con decisione, e anche se non è certo una moto prestazionale ti da una bella botta di gas. il problema, la vera pecca, per me, è la mancanza di elasticità, di fatto vuole stare sempre ai medi in un range ristretto, ai bassi strappa. io infatti in sesta vado a 3000 giri e 90 all'ora, posso scendere sugli 80-85 ma sotto senti le pistonate quasi da spegimento, e devi scalare per forza.
i freni sono accettabili, ma non all'altezza di altri impianti che mi è capitato di provare su altre moto, io uso molto anche il posteriore, c'è di bello tanto freno motore che ti rallenta molto.

e nel misto è una moto abbastanza "ignorante" pur non avendo tanti cv, perchè non ti perdona nulla, se entri in quarta in una curva che voleva la terza, vedi che nella miglioer delle ipotesi la fai quadrata :asd: diciamo che ti insegna molta sensibilità, cosa che le moto più moderne tendono a non fare, te guidi e basta (a volte dico la verità, mi manca questo tipo di approccio).

consumi: la mia media annuale è sui 18 abbondanti, nel misto che ti vada piano o più allegro pare non cambiare nulla, ma bastano 2-3km in città che ti rovinano una media fatta su 100 etraurbani. in inverno sta più sui 17, in estate e con percorsi molto aperti e non brevi, a volte fa anche dei parziali sui 20-21. oltre non so se sia possibile andare, comunque non ho mai nemmeno fatto peggio dei 16 su un pieno intero. insomma, mi accontento.

per il resto che dire, quando dico che ho una Guzzi la gente chiede quali guasti abbia avuto, capito, nemmeno "se", direttamente "quali" :crying: io a oggi ho avuto pochissimi problemi, e risolti senza perdite di tempo nè spese straordinarie.

è la prima moto con cui ho iniziato a viaggiare, che mi ha portato anche fuori dai confini nazionali, ci sono affezionato ma a volte la voglia di avere altro è davvero molto forte, sono stato vicinissimo alla permuta pochi mesi fa, poi ho avuto un ripensamento, e resterà con me -a regola- per un'altra stagione, poi se ne parlerà, comunque vorrei sfondare il traguardo dei centomila km.

ok, sono stato di un prolisso da far spavento, chuedo scusa :rolleyes: se avete curiosità chiedete pure!!
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
age073
Utente Registrato
Messaggi: 8467
Iscritto il: ven ago 11, 2006 1:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: 850 GT California, 1973
Kawasaki W650, 2003
Vespa 150 Lx, 2007
Mi-Val 125 Sport, 1954
Cimatti Bat Boy, 1973

ebbi pure una Suzuki Bandit 600, del 1995
ed ebbi anche una Gilera Arcore 125 "C", del 197boh
Località: Sunny Anconashire

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da age073 »

Bè, da come la descrivi nel misto è la moto per me!!!!

ho provato la V9....... moto-scooter, apri e va
ho provato l'Electra Glide.... uguale
la nuova Africa Twin..... uguale
la Triumph Thruxton R........ UNA FIGAGGINEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

Piuttosto mi sorprende che tu la trovi così impacciata nel traffico. Io lo affronto con una Guzzona di 40 anni fa e si comporta assai meglio di come descrivi la tua, sicuro che non abbia qualcosa da controllare, che so, olio cardano vecchio? qualcosa delle sospensioni scarico?

Per il resto bella recensione, grazie!
primo ogni 4 gare, sul podio ogni 2, 1 mondiale ogni 3 anni: VALE 46!
Avatar utente
Nello
Socio Tesserato 2021
Messaggi: 4100
Iscritto il: lun ott 27, 2003 11:04 am
Contatta:

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da Nello »

-città: pessima, al limite dell'inguidabile per quello che mi riguarda. tra motore e cardano ai bassi è tutto uno strappo, uno strattone e la
A me sembra la descrizione di un problema (on-off) di gioventù, quando venne messa in commercio. Oltre alla messa a punto fatta come si deve credo che ci sia anche un aggiornamento della mappa. I Brevari saranno più precisi.
Avatar utente
Pask73
Socio Tesserato 2022
Messaggi: 5580
Iscritto il: lun ott 27, 2003 1:21 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: v10 Centauro - Crazy Diamond
ex Norge 1200 GTL - 'o sputerone
ex v35III - Eclipse
Località: alle falde del Vesuvio...

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da Pask73 »

Ciao,
Ho una Norge 1200, che carena a parte è la tua stessa moto.
Io tutti questi problemi di ingestibilità ai bassi regimi non li ho.
Certo, non è una moto x fare lo slalom nello traffico, ma più per la mole che per il motore.
Imho, hai bisogno di una buona messa a punto.
Per il resto mi trovo con te.

Pask
v10Centauro - CrazyDiamond
Avatar utente
Betto
Socio Tesserato 2022
Messaggi: 5130
Iscritto il: dom apr 06, 2008 11:54 am
La/le tua/e Moto Guzzi:: Quota 1000 1998 - km 158.000
Ex V11 Le Mans 2004 - km 60.900
Località: Zena

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da Betto »

Ciao.
La Breva mi è sempre piaciuta moltissimo e mi sorprende il problema della guida nel traffico: guido una Quota 1000 in ogni condizione e, pur essendo decisamente più ingombrante e pesante riesco a gestirla bene.
Avevo l'idea che le Guzzi di quella generazione fossero una spanna avanti.... in più ho guidato diverse volte la Stelvio e l'ho trovata estremamente facile e intuitiva.
Se mi si presenta l'occasione voglio provare una Breva. Sono sicuro che mi sarà piccola, ma per il resto.... :sbava:
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

grazie a tutti per gli interventi. per il discorso traffico, problemi tecnici non ce ne sono, ha sempre fatto tutta la manutenzione regolare, e anzi, vi dirò, il motore mi pare quasi girare meglio a 80mila km di quando era nuovo. forse sarò io non so, comunque posso dire che al di là delle dimensioni, è proprio difficile mantenere una velocità costante che siano i 20 o i 30 per intenderci, capita che magari la seconda urli anche troppo e che la terza strappi :-( altre moto provate, anche bicilindriche, non mi fanno questo lavoro.

a chi parlava delle dimensioni, io che sono 1.78 mi ci trovo bene, c'è il discorso delle pedane imho mal posizionate ma non mi rimane piccola, capisco però che uno magari alto 1.85 e oltre ci si possa sentire scomodo e voglia una moto più tipo Stelvio, per restare in famiglia.

nel misto è una moto che se data a qualcuno che sa il fatto suo (non il sottoscritto :crying: ) può anche piegare parecchio, perchè comunque è compatta e il baricentro non è alto, però ecco, tenete presente che non è una Ktm Super Duke 1290, nelle curve va accompagnata bene, se la vuoi buttare giù e fare destra-sinistra-destra in sequenza....finisce che una curva la sbagli :hehe: comunque ti insegna molto ad andare a orecchio, senti bene il motore e quale marcia vuole, poi il cambio è preciso, a volte da nuova mi si impuntava un attimo, ma sono anni che non mi fa una sfollata o altro. specie per chi arriva da altre moto dove magari metti una marcia qualsiasi e non cambia niente ci vuole ad adattarsi, diciamo che fa parte del suo carattere, alla lunga però potrebbe anche stressare, io infatti se fossi costretto a cambiare moto, ne vorrei una con un'impostazione di motore del tutto differente.

che dire, ha i suoi pregi e difetti come tutte le moto, io penso che se la casa avesse provato ad evolverla e limare i difetti forse sarebbe ancora attuale e vendibile, invece hanno preferito lasciarla perdere per seguire un tipo di produzione che a me non convince molto. pazienza dentone
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
Betto
Socio Tesserato 2022
Messaggi: 5130
Iscritto il: dom apr 06, 2008 11:54 am
La/le tua/e Moto Guzzi:: Quota 1000 1998 - km 158.000
Ex V11 Le Mans 2004 - km 60.900
Località: Zena

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da Betto »

Con la V11 riesco a usare il motore anche a bassissimi regimi, in seconda o terza poco oltre i 1000 giri/minuto (lo so che non si fa Ube.... solo nel traffico...), e mi ritorna in mente quando avevo la Ducati 907IE che non voleva saperne sotto i 2500 giri al minuto, nemmeno in prima :wall: .
La Quota ha preso un po' di giochi di trasmissione per cui devo stare un po' più attento con il gas per viaggiare sotto i 2000 giri/min senza strattoni.
So che la Breva soffre a volte dell'effetto on/off ad aperture e chiusure repentine del gas, dovrebbe essere stato risolto con un aggiornamento.
Avatar utente
Ticcio93
Utente Registrato
Messaggi: 5915
Iscritto il: gio nov 12, 2009 7:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Stelvio 1200 bersagliera
Località: MASSA MARITTIMA (Maremma Toscana)

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da Ticcio93 »

TODD ha scritto:
che dire, ha i suoi pregi e difetti come tutte le moto, io penso che se la casa avesse provato ad evolverla e limare i difetti forse sarebbe ancora attuale e vendibile, invece hanno preferito lasciarla perdere per seguire un tipo di produzione che a me non convince molto. pazienza dentone

...niente di nuovo sotto il sole, con le debite differenze ciò che è successo per il "progetto Bellagio" in sostanza; ciò non toglie che si possa impostare un "proprio progetto" su queste moto a patto che si abbia intenzione di tenerle e si creda nelle potenzialità del mezzo ovviamente, in fin dei conti la moto adesso è di TUA proprietà! :asd:
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

Ticcio93 ha scritto:

...niente di nuovo sotto il sole, con le debite differenze ciò che è successo per il "progetto Bellagio" in sostanza;
quella era un'altra moto che mi piaceva, quando presi la Breva, avevo la possibilità di scegliere -presso un altro concessionario- una Bellagio aquila nera nuova, però per una serie di circostanze, in primis un forte sconto che per la 940 non avrei avuto, ho scelto la mia. con il senno di poi avrei avuto dei pro e contro, una moto più leggera e forse più economica nei consumi (a quanto mi dice un mio amico iscritto anche qua), in compenso per turismo la mia è più protettiva, e può avere più litraggio utilizzabile con valigie e bauletto.

l'evoluzione è stata il 1200 sport, per me una delle moto italiane più belle degli ultimi 10 anni, però troppo scomoda per i miei gusti, poi comunque non avrei voluto il Quattrovalvole.

invece se prendiamo quella che all'epoca era la concorrente diretta, ovvero la Bmw R1200R, in quel caso i tedeschi hanno rinnovato quello che era da rinnovare, e la moto è rimasta attuale.

ora andrei OT, ma non mi piace molto il nuovo corso di casa Guzzi... :nono:
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
Ticcio93
Utente Registrato
Messaggi: 5915
Iscritto il: gio nov 12, 2009 7:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Stelvio 1200 bersagliera
Località: MASSA MARITTIMA (Maremma Toscana)

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da Ticcio93 »

. :D ..col "niente di nuovo sotto il sole" mi riferisco alla "bontà del progetto" nel senso che ANCHE il Bellagio è una gran moto basta parlare con i bellagisti qui sul forum, probabilmente le uniche persone che hanno capito il vero potenziale ed i campi applicativi del mezzo

il resto (commerciale) della storia poi lo conosciamo tutti

NB: il 1200 sport è una moto, per lo meno c'ha un manubrio :asd:
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

Ticcio93 ha scritto:
NB: il 1200 sport è una moto, per lo meno c'ha un manubrio :asd:

anche i semimanubri alti hanno il loro perchè, :rollin :ok:
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
Ticcio93
Utente Registrato
Messaggi: 5915
Iscritto il: gio nov 12, 2009 7:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Stelvio 1200 bersagliera
Località: MASSA MARITTIMA (Maremma Toscana)

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da Ticcio93 »

TODD ha scritto:
Ticcio93 ha scritto:
NB: il 1200 sport è una moto, per lo meno c'ha un manubrio :asd:

anche i semimanubri alti hanno il loro perchè, :rollin :ok:


...certo, ti invecchiano e ti imbruttiscono pure :asd:

:foryou:
TODD ha scritto:-città: pessima, al limite dell'inguidabile per quello che mi riguarda. tra motore e cardano ai bassi è tutto uno strappo, uno strattone e la frizione non è leggerissima, insomma, io ci vado se proprio non ne posso fare a meno, comunque il meno possibile. in caso di viaggi che comprendono anche centri urbani o passaggi lenti può essere una tortura



cmq, al di là delle abiltà personali, sei accorto nel non usare "un serie grossa per grosseto" :asd: , e non solo per la moto :ok:
Ultima modifica di Ticcio93 il dom mag 29, 2016 11:14 pm, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

[quote="Ticcio93"



...certo, ti invecchiano e ti imbruttiscono pure :asd:

:foryou:[/quote]

si ma è un invecchiamento tipo non so...Sean Connery, che conserva il suo fascino :D

poi comunque tutti guardano sempre il vello copri sella, al manubrio non ci fa mai casi nessuno :asd: :clap:
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
Ticcio93
Utente Registrato
Messaggi: 5915
Iscritto il: gio nov 12, 2009 7:12 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Stelvio 1200 bersagliera
Località: MASSA MARITTIMA (Maremma Toscana)

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da Ticcio93 »

...vedi bene che, nonostante l'estetica mi stia a cuore, bado alla sostanza!
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

un piccolo aggiornamento, regalino estivo alla moto: mi sono comprato il cuscino della Tucano Urbano (versione da scooter, come mi hanno consigliato, perchè pare che quello da moto chiuda malissimo sotto sella nelle moto a sella abbastanza ampia, come la mia), e devo dire che per ora sono molto soddisfatto dell'acquisto.

a poco più di una ventina di euro, guadagno qualcosa a livello morbidezza, poi lo strato è progettato apposta per far filtrare dell'aria e tenerti più fresco, e pare funzionare (comunque ogni tanto meglio alzarsi sulla sella), la la cosa più importante è che l'altezza della sella aumenta di un paio di centimetri, e la cosa già si fa sentire molto quando resto in sella per più di un'ora/ora e mezzo di fila, infatti ho semrpe detto che le pedane sono mal posizionate costringendo le ginocchia a un angolo di piega manco fosse una super sport (e mi pare di non essere l'unico, non ricordo il suo nome ma non c'era il ragazzo con la 1100 che ha fatto imbottire di recente la sella di un 3 cm?). ecco, ora si sente un sensazione di maggiore estensione della gamba, il tutto senza problemi di appoggio a terra (io per la mia moto sono giusto a livello fisico, anzi potrei padroneggiare bene anche una sella fino a 85cm, a condizioni di non aver una moto troppo pesante).

di contro, forse in frenata più brusca c'è una certa tendenza allo scivolamento, ma niente di che.

insomma, per il prezzo mi pare un acquisto azzeccato :clap:
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

ultimi aggiornamenti: montato il famoso kit che evita la mancata accesione a caldo: per ora funziona bene, speriamo continui.... (comunque continuo a dire che una casa seria sarebbe intervenuta in prima persona da molti anni, senza doversi affidare all'iniziativa dei pur bravi singoli e relativo passaparola :nono: )

poi ho cambiato le mie Diablo strada (che proprio del tutto finite non erano, ma in previsione del viaggio che sto per fare ho preferito non rischiare nulla) con le Michelin Pilot road3. sembrava tutto pronto, quando.....

....mi si è spezzata la leva della frizione :arrabbiato: :crying: alla base, la parte che regge quel cilindretto che aziona il comando. mi è anche andata bene che ero in zona, sono tornato a casa con una riparazione fatta con il filo di ferro e un pezzetto di legno, e ora il pezzo è sostituito (e un centello di euro ha preso il volo :arrabbiato: ), mai mi era capitato di sentir parlare di un cedimento del genere (tranne cadute ovviamente).

a regola ora la moto è pronta.
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
age073
Utente Registrato
Messaggi: 8467
Iscritto il: ven ago 11, 2006 1:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: 850 GT California, 1973
Kawasaki W650, 2003
Vespa 150 Lx, 2007
Mi-Val 125 Sport, 1954
Cimatti Bat Boy, 1973

ebbi pure una Suzuki Bandit 600, del 1995
ed ebbi anche una Gilera Arcore 125 "C", del 197boh
Località: Sunny Anconashire

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da age073 »

Forse ero distratto maaa.... dove vai di bello?
primo ogni 4 gare, sul podio ogni 2, 1 mondiale ogni 3 anni: VALE 46!
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

age073 ha scritto:Forse ero distratto maaa.... dove vai di bello?
non l'ho detto, mi sa....vado in Repubblica Ceca passando dall'austria. una decina di giorni in tutto.
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Avatar utente
age073
Utente Registrato
Messaggi: 8467
Iscritto il: ven ago 11, 2006 1:04 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: 850 GT California, 1973
Kawasaki W650, 2003
Vespa 150 Lx, 2007
Mi-Val 125 Sport, 1954
Cimatti Bat Boy, 1973

ebbi pure una Suzuki Bandit 600, del 1995
ed ebbi anche una Gilera Arcore 125 "C", del 197boh
Località: Sunny Anconashire

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da age073 »

:ok: buon viaggio!!
primo ogni 4 gare, sul podio ogni 2, 1 mondiale ogni 3 anni: VALE 46!
Avatar utente
TODD
Utente Registrato
Messaggi: 4748
Iscritto il: mar mag 24, 2016 10:11 pm
La/le tua/e Moto Guzzi:: Breva 1200

Re: vi parlo della mia Breva 1200

Messaggio da TODD »

aggiornamento: 94mila km e rotti. le attuali Michelin Pilot road3 hanno diecimila km circa e per ora sono messe ancora bene, si sono rivelate un ottimo acquisto, a oggi. il kit starter relè anti mancata accensione a caldo ha funzionato bene, ho fatto tutta l'estate, comprensiva di un viaggio di 3500km senza saltarne una.

quindi resto dell'idea che la mia sia stata -e sia ancora- una moto affidabile, non l'ho mai avuta in assistenza più del necessario (ho letto di odissee vere e proprie in giro...io avrei cambiato marchio per molto meno, dico la verità...) e quando è capitato qualcosa sono sempre state cavolate e cose risolvibili con poco, come quella di cui vi sto per parlare:

tragitto verso Milano, voglio evitare di fare tutta autotostrada perchè mi rompe le scatole e non vedo niente di interessante, l'idea è di fare un salto dalle parti di Castell'Arquato e rientrare in autostrada intorno Piacenza. esco a Fornovo (pr), voglio mettere benzina intanto che chiedo indicazioni, poco fuori dal casello, rifornisco, giro la chiave, fa il check normalmente e allo starter....non succede niente :arrabbiato:

ok, niente panico, è una cosa che mi capitata molte volte, diciamo pure troppe, quello che sono in grado di fare è:

-far passare tempo, perchè magari l'infida non accensione ha deciso di ripresentarsi

-grattare l'eventuale ossido dai poli e dai morsetti, cosa fatta spesso in passato.

il problema è che i poli erano del tutto puliti, la batteria aveva la tensione giusta, e soprattutto dopo un paio di ore e passa ancora non accadeva niente.

a questo punto sono costretto a chiamare il carro attrezzi, che mi porta alla concessionaria più vicina, come previsto dall'assicurazione, ovvero Guareschi di Parma. spiego la cosa a uno dei meccanici, me la porta subito dentro, e il tempo di dare un'occhiata ai modelli esposti e fare due parole con dei clienti che erano li, me la ritira fuori dall'officina con un verdetto di gran sollievo (per quello che ne sapevo poteva essere di tutto): è partito un faston del motorino di avviamento, niente di più. mi rimettono subito in sella, per me a loro devo un grosso GRAZIE, non hanno voluto niente e hanno fatto il lavoro in un lampo. complimenti, di solito in rete preferisco non fare nomi di meccanici e/o concessionari, in questo caso faccio volentieri un'eccezione :clap: :clap:


sono arrivato a destinazione per cena, e torno a dire che penso di avere una moto affidabile.....


..........però ha la brutta tendenza a far capitare le cose sempre nei momenti meno opportuni, quando uno è lontano da casa :wall: se le moto hanno un'anima, questa l'avrà venduta al diavolo :evil:
l'anno prossimo cambio moto.....forse......
Rispondi

Torna a “Forum Generale”